Jamie Lee Curtis

La vidi e pensai a quella frase che quando la senti dire da altri rabbrividisci “Sarà la madre dei miei figli”.

Ovvio che lo feci perché mi parve subito bellissima. E bella è bella. Però ci vuole qualcosa in più e credo fosse il filo che legava tutto. Quel filo che tiene insieme il taglio degli occhi e il sorriso, le spalle, il portamento e anche il modo di vestire. Per quel filo correva il mio innamorarmi di lei ad un solo sguardo. Il primo.

Così, quando poi uscimmo insieme a distanza di anni da quel primo casuale incontro a casa di amici, glielo dissi pensando che non se ne ricordasse, dato che allora non mi considerò nemmeno. E anzi, ai miei sguardi che la cercavano rispondeva con una forzata indifferenza.
“Sai che quel giorno a casa di XXXX ti vidi e pensai che eri bellissima? Anzi, pensai proprio: sarà la madre dei miei figli. Era la prima volta che ti vedevo eppure lo pensai”.
Si mise a ridere.

“Non per deluderti, ma io a te, ti avevo visto già diverse volte prima di allora. In giro, per strada e più banalmente mi sembravi belloccio. Insomma, mi piacevi. Per questo quando ci siamo presentati la prima volta ho avuto cura di evitarti tutto il tempo”.

Capii che per quel filo passava anche il sano pragmatismo femminile (“ti ho visto e più banalmente mi sembravi belloccio”) e la sua nemesi altrettanto tale (“e per questo quando ci siamo presentati ti ho evitato”).
Assomigliava tantissimo a Jamie Lee Curtis.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...